stefano
di gennaro
Nell’elegante città di Trani che si affaccia su un suggestivo porto, ricco di storia e linee architettoniche armoniose, facciamo tappa, questa volta, al ristorante Quintessenza. Con fare caloroso e cordiale, lo chef stellato Stefano Di Gennaro ci fa gli onori di casa.
Stefano, appena trentenne, timido e caparbio, deciso e suadente è riuscito ad inseguire un sogno e a fare di questo un affare di famiglia. Coinvolgendo i suoi tre fratelli e dividendosi equamente fra sala e cucina hanno realizzato quella che oggi è l’espressione di una cucina raffinata dove si sviluppa un’alta concentrazione di sapori, sobrietà e pulizia di gusto. Coerente con la sua filosofia e quella di Spirito Contadino, si è fatto portavoce di una passione che viene dal cuore, dall’amore per il cibo e per la sua provenienza, proponendo una cucina contemporanea che rende omaggio alla nostra tradizione culturale pugliese. La sua è una cucina semplice, senza fronzoli, fatta di ricordi, di storia, di profumi di mare e di terra, di erbe spontanee e verdure dell’orto, di tradizioni rimaste intatte nel tempo che ancora oggi sono mantenute vive. La stagionalità e il rispetto per le materie prime di eccellente qualità, che utilizza con grande professionalità e maestria, sono la condizione essenziale e l’unico strumento per esprimere al massimo la sua creatività e il suo potenziale. Il segreto del suo successo? Stefano ama la sua terra e ne coglie l’essenza, propone con uno stile personale il suo territorio e sviluppa la sua genialità senza limiti e definizioni, una cucina raffinata che colpisce l’occhio e la gola con uno stile minimalista e che sa prendersi qualche libertà tra sapori ed abbinamenti inediti. Attraverso le sue origini è riuscito ad unire perfettamente il passato al presente, emozionando i suoi clienti sia con piatti tipici della cultura pugliese che con piatti innovativi ricchi di sapori mediterranei.
leggi tutto
ridimensiona